Image Alt

Percorso

L'Eremitica

Vieni a correre anche te la finale della Winter Trail UISP Cup. L'Eremitica, ultima gara del circuito Long Trail Distance.

36 km - 2.380 m D+/-

2016 - Luca Carrara - 3 ore 40 min 53 sec

Si percorre il primo chilometro e mezzo di tracciato su strada asfaltata pianeggiante in preparazione della prima vera salita che si imbocca in Via Dernago e che attraversando il bosco ci conduce al “Sentiero delle Miniere”. Dopo un primo tratto di salita abbastanza ripida si prosegue in falso piano fino a sbucare in località “Cuchèt” e da lì si arriva al primo Santo del nostro Trail, la chiesetta di S. Antonio. Superato il prato e la chiesetta, la mulattiera prosegue fino alla “Merolta Bassa”. Imbocchiamo il sentiero a destra della cascina che ci conduce rapidamente ai piedi della cresta che porta al Monte Forche e al Monte Faet che percorriamo fino a congiungerci al sentiero 111 che collega Conche a S. Giorgio. Percorso un breve tratto in direzione San Giorgio scendiamo a destra per il sentiero che conduce a Caino in località Madonna delle Fontane. Raggiunto gli ultimi tornanti del sentiero, imbocchiamo una variante personalizzata sulla destra e attraverso un breve intreccio di sentieri raggiungiamo la chiesetta dedicata alla “Madonna delle fontane” a Caino. Scesi per qualche centinaio di metri imbocchiamo il “Sentiero dei Papi” con segnavia per la chiesetta di “San Rocco”. Proseguiamo per alcuni bivi e sentieri senza particolari difficoltà tecniche o altimetriche e ci inseriamo sulla mulattiera della “Val di Bertone”. Superato il cancello di val di bertone si devia a destra su un ripido sentiero che ci porta fino al “Passo del Viglio”, da lì proseguiamo per il “Passo del Cavallo” a Lumezzane dove andremo ad affrontare la salita più impegnativa del percorso che ci condurrà quasi alla cima del “Monte Doppo” seguendo i segni biancoazzurri del Sentiero 3V che ci accompagneranno fino in Conche attraversando anche l’Eremo di San Giorgio. Arriviamo così al più famoso dei Santi, l’Eremo della Madonna di Conche fondato da S. Costanzo. Superata la conca che ospita il santuario, ci aspetta l’ultima vera salita fino in vetta al Monte Conche. Da qui si scende fino in località “Cocca”, per poi proseguire su sentiero fino all’ultimo dei Santi, S. Onofrio. Ultimo tratto semi pianeggiante di poche centinaia di metri prima della discesa che ci conduce in località “Sacca” e da qui con breve tratto asfaltato si scende verso l’arrivo per il rush finale.

 

 

 ATTENZIONE: L’ organizzazione si riserva il diritto di variare il percorso di gara. Ogni modifica verrà comunicata direttamente sul sito.

ALLA PARTENZA